Ecco un’App che potrebbe cambiare il modo in cui viviamo i concerti e soprattutto il modo in cui gli artisti sul palco vivono i concerti. Durante i concerti c’è una netta separazione fra chi suona sul palco e chi ascolta il concerto sotto al palco. Sul palco gli artisti fanno il loro show e interagiscono con il pubblico alla vecchia maniera, facendogli cantare i ritornelli, invitandoli ad accendere le luci dei telefonini… Sotto il palco il pubblico si emoziona e partecipa allo show come spettatore appunto. E’ arrivata un’App che si chiama Hurdl e che promette di connettere i fan e gli artisti in modo personale ed innovativo. Come funziona? Sostanzialmente indossando un bracciale con un grosso led che si chiama PIXL attraverso il quale gli artisti possono mettersi in contatto diretto con le persone che stanno assistendo al loro spettacolo. Non solo, gli artisti possono far accendere alcuni PIXL, tutti insieme o solamente un PIXL, possono assegnare colori diversi a diversi gruppi di fan. Ad esempio possono accendere con il colore rosso tutti i bracciali PIXL delle ragazze e far accendere con il colore verde tutti i bracciali PIXL dei ragazzi. Le combinazioni possono essere tantissime e lo spettacolo promette di essere bellissimo e coinvolgente, perché anche il pubblico diventerà parte dello spettacolo. E non finisce qui, perché l’App diventa anche il modo in cui gli artisti e i fan comunicano in modo diretto durante l’evento o subito dopo l’evento. Insomma l’App diventa una nuova versione di fan club, in cui il contatto con gli artisti è diretto attraverso i messaggi e durante gli eventi nei quali i fan finalmente, grazie ai led al loro polso, saranno parte dello show.